Erica, la ricarica che rispetta l’ambiente - AEVV IMPIANTI

Applicazioni nidificate

Logo

AEVV Impianti Logo

Menù di navigazione

Header rassegna-stampa AEVV

Due mani che scrivono su un blocco note

Applicazioni nidificate

Briciole di pane

Blocco 01 testo erica

Erica, la ricarica che rispetta l’ambiente

Ideata e progettata da Aevv Impianti, realizzata in loco

La colonnina che fa parte dell’infrastruttura insediata sul passo del Mortirolo porta la firma di Paolo Lazzarini di Rinnovabili e rapporti con gli enti in AEVV Impianti, che racconta come è nata l’idea.


“È stata messa a punto in collaborazione con il Consorzio Turistico Media Valtellina. Insieme si è deciso di predisporre una colonnina di ricarica per E-Bike in un sito che da sempre evoca prestazioni ciclistiche di rilievo internazionale ed è frequentato da ciclisti provenienti da tutto il mondo, e di insediarla proprio in concomitanza con il passaggio della Carovana Rosa”.

La colonnina ha un accento fortemente territoriale.

“Sì, certo. Il fatto di ubicare una colonnina ricarica per E-Bike in questa posizione permette anche a chi non è professionista e allenato di poter raggiungere località e attraversare percorsi altrimenti preclusi a un non agonista, con una preparazione limitata, che ha bisogno di contare nei punti più impegnativi di una pedalata assistita”.
 

Il territorio è uno dei valori su cui si è fondata l’aggregazione denominata multiutility dei territori.

“La colonnina consente di promuovere il territorio assegnando al contempo visibilità alla nostra società, che ha come obiettivo investire e proporre opportunità di sviluppo nelle aree in cui è presente”.

C’è molto territorio anche nella realizzazione materiale dell’impianto.

“La colonnina è stata progettata e realizzata grazie alla collaborazione di aziende locali, unendo competenze specifiche e utilizzando materiali come il legno antico di recupero, che si integra perfettamente nell’ambiente montano e comunica il valore ecologico che sta al centro delle politiche del gruppo Acsm Agam”.
 

Perché Erica?

“Il nome rievoca il tema della ricarica elettrica e rimanda al caratteristico fiore alpino, il contesto in cui la colonnina è nata. Ma non ha applicazione solo in area montana: può essere installata anche in un ambiente diverso”.

In cosa consiste dal punto di vista tecnologico? Ricarica biciclette elettriche e poi?

“Erica è dotata di 4 prese di ricarica per E-Bike e 4 porte USB per la ricarica di smartphone e cellulari. Inoltre, grazie alle principali app di settore, è possibile identificare la posizione delle stazioni di ricarica presenti sul territorio, consentendo all'utente di organizzare al meglio gli spostamenti sul territorio stesso”.

Prevedete ulteriori sviluppi?

“Il prossimo step di sviluppo prevede l’integrazione di un impianto fotovoltaico in modo da rendere autosufficiente la colonnina anche in assenza di sorgente elettrica”. 

Blocco 01 immagine Erica

Persone in bicicletta in mezzo alla natura

Applicazioni nidificate

Applicazioni nidificate

Logo ACSM e AEEV

AEVV IMPIANTI  S.R.L

CONTATTI Telefonici

Applicazioni nidificate

Sezione Capitale